c

… come sarò arrivato me ne sarò anche andato, non prima di averle promesso di rivederla il prima possibile. Questa volta mi avrà sicuramente perdonato, ma vediamo di non farla arrabbiare più. Non so se lo farà una seconda volta. Arrivederci amici, arrivederci Cortina!”

Ma…  questo… è il finale di tutta la storia!! No, no, no! Torniamo all’inizio del film!! Via di nuovo! Ciak, Motore… Azione! Ok,  quasi ci siamo: il 9 luglio sarò a Cortina d’Ampezzo, la “mia” Cortina. Venticinque anni dopo, piu o meno. Se non fosse stato per Facebook ne sarei ancora lontano. Colpa di Andrea Gris, amico d’infanzia, entusiasta, effervescente e appassionato direttore artistico di CortinainCroda che girando per la Rete, mi ha incrociato nelll’esercizio della mia… passione: la fotografia di montagna. “Ci stai?” – mi ha detto alla fine della telefonata. Come dire di no… Ed eccomi nel bel mezzo della prima dell’edizione 2011 di questo prestigioso evento ampezzano; serata dedicata a Monsieur Deodat De Dolomieu. Ospiti (ocio..):  Matteo Marzotto, in veste di Presidente dell’Enit,  Giovanni Campeol, in rappresentanza dell’Unesco, Dacia Maraini (servono presentazioni della scrittrice italiana piu tradotta nel mondo?! ) e…. il sottoscritto, fotografo di Montagna, che parlerà di… beh beh beh… ora volete sapere un po’ troppo!  Tempo al tempo 🙂 Nell’attesa ho intervistato apposta per voi il direttore artistico di cui alle righe qui sopra per farci raccontare un po’ di più di questo evento, nel caso qualcuno volesse vederne anche solo una serata, passando per quelle valli, dato che dura tutta l’estate. Dedicateci 9 minuti e ascoltate cosa ci racconta Andrea che ringrazio per la squisita disponibilità. Un grazie anche ad Alessandro Manaigo per la realizzazione e il bellissimo montaggio visto che a Cortina non sono potuto andare personalmente per registrarla. Che dire, Buona visione e more infos will follow. CIAO !
(ps. Save The date – 9/7/2011 per chi potrà esserci. Il programma qui–> nel sito di CortinainCroda )

Non sono presenti commenti