V

spitz_verle

Vi ho un po’ trascurati ultimamente, vero? Lo so e ne sono consapevole.. Ma come ben sapete in questo periodo sono preso al 100% dal nuovo progetto sulla Grande Guerra per la Provincia Autonoma di Trento. Un progetto bellissimo, emozionante. Mi ritengo fortunato e onorato dal poter lavorare su questo tema molto toccante ed importante, per quanto visto finora, studiato e per le splendide persone incontrate. Purtroppo la neve sembra non volersene andare dai percorsi di media/alta montagna che devo ancora visitare insieme a Sandro Vidi, quindi rimango in basso in attesa di poter salire in quota. Speriamo in questa settimana un po’ di caldo, così da iniziare con il Pasubio, dal rifugio Lancia al rifugio Papa e ritorno, poi l’area del Passo Rolle e il Giro del Colbricon e poi il Passo San Pellegrino con la ferrata Bepi Zac e la Cima di Juribrutto. Tutte zone e percorsi bellissimi che non vedo l’ora di fare. Vi terrò aggiornati per quanto possibile su questo blog ma, ove lo possiate o vogliate, vi invito a seguirmi direttamente su soloilvento.it almeno fino a fine luglio, data in cui la parte principale del progetto terminerà ovvero quella delle sessioni di scatto. Intanto eccovi uno degli scatti che finora mi hanno dato più soddisfazione: il forte Spitz Verle in vetta a Cima Vezzena ( Pizzo di Levico). Un’opera militare di cento anni fa di grandissimo valore; una fortificazione dal panorama mozzafiato che vi invito a visitare ( 2/2.30 ore di passeggiatina da Passo Vezzena) nel caso passiate dagli altipiani di Lavarone, Luserna, Folgaria etc Vi aspetto di là allora, ciao! 🙂

(Foto realizzata con Fuji GS690III 6×9 e Ilford fp4+ – 2013©Alberto Bregani,  tutti i diritti riservati)

Non sono presenti commenti