N

Non ce l’ho fatta. Vista, studiata, acquistata. Non è stato un grande esborso, sia chiaro: rinunciare a due pizze e due birre si puo fare. E’ la sua “unicità” che attira, la sua rarità che attrae,  il suo utilizzo che ispira. Una pinhole con dorso polaroid direttamente dalla Casa. Superfascino! Polapremium.com alla data di oggi ne ha ancora 11 disponibili; …chissà se diventerà oggetto da collezione una volta esaurita, come molte cose  poi da rimettere magari su ebay a 10 volte tanto. Non sarà il mio caso. Io questo forellino da 0.3mm lo voglio usare eccome. E l’ho usato questa domenica: a tentativi, spizzichi e bocconi, prove, appunti etc. devo dire di ritenermi abbastanza soddisfatto.

Spiego: una foto sovra espostissima, la prima in assoluto – troppi secondi di esposizione; poi una mossa – certo, è un forellino; ma una foto è una foto comunque. Poi un’altra totalmente nera – mi sono dimenticato di togliere il volée del dorso  ( 🙁 ) ..e finalmente una ci ho preso, illuminata correttamente seppure fosse posta sotto un portico che faceva ombra verso un prato totalmente illluminato, Devo dire che ha gestito il forte contrasto in modo ottimale: da vera ammiraglia. L’unica cosa una tendenza del colore al verdino che non mi spiego scattando in contemporanea con una Holga con dorso polaroid allo stesso modo e non avendo alcun problema. Se qualcuno ha test ed esperienze a riguardo “mi facci il piacere” di farmelo sapere. Sarò felice di postare la riflessione o la soluzione  o whatever … Le foto ( la foto) la potete trovare nel set su flickr o (per ora) qui sul blog nel widget a lato “Holgatographies

Ci sono 0 commenti

  1. Notizie dai blog su Una pinhole grande come un'unghia

    […] Polaroid Pinhole 80 Non ce l’ho fatta. Vista, studiata, acquistata. Non è stato un grande esborso, sia chiaro: rinunciare a due pizze e due birre si puo fare. E’ la sua “unicità” che attira, la sua rarità che attrae,  il suo utilizzo che ispira. Una pinhole con dorso polaroid direttamente dalla Casa. Superfascino! Polapremium. blog: Holgatography | leggi l'articolo […]


Invia un nuovo commento