P

Perchè la montagna? Perchè il biancoenero?” Mi è stato chiesto questo, più volte. Proverò a rispondere in modo sintetico ma esauriente. “Montagna e paesaggio  sono il mio essere. Un punto naturale di arrivo più che una scelta. La mia infanzia, la mia adolescenza, la mia maturità è stata circondata da boschi, torrenti e montagne. Sono cresciuto a Cortina d’Ampezzo, ho girato l’Europa come atleta di sci alpino, ho continuato a circondarmi di montagne facendo il maestro di sci per molti anni anni, dalle Dolomiti alle Alpi francesi. La montagna è dentro di me. Ci ho vissuto, camminato in mezzo, l’ho salita, ne ho scritto, la vivo tuttora, la racconto. La montagna mi ha formato. Ho seguito passo passo mio padre, alpinista, scrittore, documentarista di montagna su chilometri di sentieri, fin dai miei primi anni di vita. Il mio primo 4.000, il Bernina,  l’ho fatto a 14 anni. Non avrei potuto raccontare d’altro. E quando le persone vedono le mie fotografie e mi dicono ciò che dicono, rimanendone ogni volta stupito e onorato allo stesso tempo, capisco che il mio destino fotografico non avrebbe pututo essere diverso. Questo dono è forse l’eredità vera e più grande che i miei splendidi genitori avevano riservato per me. Un dono rimasto nascosto per tanto tempo: poter fotografare l’anima di una montagna e raccontarla in modo unico. Non senza costante impegno, studio, studio, studio e applicazione, concentrazione. Fotografare il paesaggio non è cosa semplice, a mio avviso. E’ fondamentale andare oltre ciò che si vede. E’ far passare ciò che si sente. Sottolinearlo talvolta con sfumature, drammatizzarlo quando serve con inquadrature potenti, renderlo suggestivo con toni morbidi. E il biancoenero è il miglior compagno che esista per questo viaggio nella composizione.” -|

Sono un fotografo di montagna, cammino dentro e fuori le cime, ne respiro l’essenza. Non ho mete e non ho percorsi, seguo la luce, le nuvole che corrono. Vogliano le Montagne parlarmi di loro, cosi che io raccolga ogni storia dentro ogni mio piccolo frame. E possa dire ad altri della loro bellezza | AB |

Ci sono 0 commenti


Invia un nuovo commento