E

TIMELINE_CONFERENZA02_LUCE
E così si riparte. A incontrare voi, amici, per parlare insieme di fotografia e di montagna. Prima data del mio personale “Quando la Luce racconta il Sublime Tour 2013″ ( non preoccupatevi, non canto…) è Venerdì 11 Gennaio ore 21.00 a S.Ilario d’Enza ( RE) al Centro culturale Mavarta. Diciamo quindi che tutti gli amici emiliani in zona sono allertati: mi farebbe molto piacere incontrarvi 😉 La sala mi dicono essere capiente e molto adatta a questo tipo di serate. Ingresso libero – Altre città sono già previste in questo primo semestre del 2013, tipo Modena a Marzo ( Marano sul Panaro), Catania mi pare Aprile, Pescara, Torino, Trento verso maggio, Padova ( Giuseppe sentiamoci! ;-)… e altre che sto verificando con coloro che hanno richiesto una mia presenza. Nel caso qualcuno (associazione fotografica, evento, libreria, Circolo Cai etc) fosse interessato a una mia serata si faccia pure avanti ( e con un certo anticipo) , sarò felice di girargli la scheda tecnica con tutte le info del caso, inclusi altri titoli di conferenze disponibili. Ok, allora arrivederci a presto; se passate per S.Ilario il prossimo venerdì fate un fischio. CIAO!

|-Quando la Luce racconta il Sublime – Incontro con Alberto Bregani-|
E’ il racconto di un viaggio, il personale viaggio del fotografo di Montagna Alberto Bregani dentro la fotografia di montagna. Luce come fotografia; Sublime come Natura, Montagna, come rapporto dell’Uomo con essa. E’ un percorso che parte da lontano, dal'”Inchiesta sul Bello e il Sublime” del 1756 di Edmund Burke, e che attraversando il Romanticismo, il Pittorialismo, passando per gli inizi della fotografia di montagna di fine ’800 e primi anni del ’900, giunge all’analisi di due personaggi fondamentali di questo genere, ognuno per sue caratteristiche: Vittorio Sella e Ansel Adams. Il viaggio prosegue raccontando, mostrando e motivando l’utilizzo di alcuni suoi “strumenti di racconto”, come li definisce Bregani, ovvero le varie macchine fotografiche che sceglie a seconda dei progetti da realizzare, proprio per spiegare meglio quanto il timbro di ognuna possa influenzare e caratterizzare uno specifico lavoro ( con lui sul palco ad esempio una Vest Pocket Kodak 127mm del 1916 o un’immortale Rolleiflex biottica, o ancora una classicissima e insuperata Hasselblad 501c fino a una ShenHao 4×5, una grande formato da montagna). La fine del viaggio arriva con la presentazione e la spiegazione – anche con preziosi e curiosi video di backstage – di alcuni dei principali scatti realizzati per “Dentro e Fuori le Cime”, il suo recente, bellissimo libro pubblicato per ” Il Margine” di Trento, un progetto fotografico in bianconero durato ben quattro anni dedicato alle Dolomiti di Brenta, ma certamente grande omaggio alla Montagna tutta. Quando la Luce racconta il Sublime è tutto questo, seppure in estrema sintesi. Un mix tra fotografia e montagna molto equilibrato, reso ancor più interessante dall’intersecarsi con tematiche filosofiche. Un binomio che in questo 2012 ha già accontentato in tutta Italia centinaia di appassionati sia di fotografia che di montagna. Un’ora circa di originale esposizione, più il tempo dedicato da Bregani all’interazione con il pubblico, talvolta anche fino a un’intera ora. Un evento da non perdere. Prossime date 2013 nel blog di Alberto Bregani  -|
(dalla presentazione per la serata allo DVChalet – Mad. di Campiglio 28/12/12 )

Ci sono 0 commenti


Invia un nuovo commento