C

Schermata 2013-10-20 a 22.41.32Cosa resta oggi a cento anni da quell’immane conflitto? Le ferite del paesaggio sono rimarginate ma molte zone portano ancora i segni delle trincee e dei bombardamenti. In alcuni luoghi si sente ancora, forte, l’urlo della guerra“.

Questo si chiede la voce narrante del suggestivo video a fine post e che descrive il progetto “Verso il centenario della Grande Guerra” della Provincia Autonoma di Trento. Montagne, altipiani, boschi, interi territori del Trentino sono stati trasformati completamente, ove già non sfigurati, per fare spazio alle drammatiche necessità che questa guerra di montagna ha imposto.

Quali e quante storie sono state scritte dentro e fuori le trincee, le fortificazioni, i camminamenti fin sopra i 3.ooo metri scolpiti nel ghiaccio, scavati nelle rocce più impenetrabili, a cento anni dallo scoppio di questa immensa tragedia che ha segnato in modo indelebile il destino di questo territorio? Ma, soprattutto, come raccontarle in un nuovo progetto fotografico?

Scopritelo da oggi nel mio nuovo blog dedicato a questa nuova e particolare avventura in giro per montagne www.soloilvento.it.
Vi aspetto, mi raccoomando 🙂 !!

Verso il centenario della Grande Guerra

Ci sono 0 commenti

  1. dolores

    Mio nonno mi raccontava sempre di come si combatteva al fronte. Tristi eroiche storie che è sempre bene riportare alla memoria per far conoscere quanta sofferenza e quanto sangue è stato versato e si continua a versare in guerre:” Inutili simboli della stupidità umana ” Seguo con passione il tuo blog.

    • Alberto Bregani

      Grazie Dolores, che bella testimonianza questa 🙂 vedremo di raccontare al meglio questi tragici period iper rendere omaggio alla Memoria di tante persone. Un salutone e a presto. Alberto 🙂


Invia un nuovo commento