S

soloilvento

“Solo il Vento. Il Sentiero della Pace a cent’anni dallo scoppio della Grande Guerra in Trentino (1914) nelle immagini di Alberto Bregani.

Trento, Aprile 2013
logo_guerraIn vista della ricorrenza dei cento anni dallo scoppio del primo conflitto mondiale in terra Trentina e delle iniziative di commemorazione che avranno luogo nel 2014, la Provincia Autonoma di Trento (Servizio emigrazione e solidarietà internazionale – Ufficio emigrazione) in collaborazione con il Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto e l’Accademia della Montagna di Trento, ha affidato al fotografo di montagna Alberto Bregani un importante quanto impegnativo progetto fotografico da realizzarsi in questo 2013. Bregani dovrà ripercorrere i tratti più significativi del Sentiero della Pace ovvero lo straordinario tracciato di oltre 520 chilometri che collega i punti più importanti della Grande Guerra sul fronte del Trentino – dal Passo del Tonale alla Marmolada, dalle rive del Garda Trentino fino agli oltre 3.400 mt del Corno di Cavento, nel Gruppo dell’Adamello –  per produrre una campagna fotografica, rigorosamente bianconero pellicola, che racconti “con sguardo contemporaneo ed evocativo, intimista e personale, le vestigia della Grande Guerra”. Un profondo viaggio nel Ricordo e nella Memoria, tra trincee, fortificazioni, sentieri, attraverso altipiani, ferrate, in mezzo ai ghiacciai, che Bregani realizzerà a partire dai prossimi giorni insieme alla sua inseparabile Guida alpina nonchè caro amico SandroVidi. Le fotografie realizzate verranno utilizzate per iniziative culturali in relazione alle celebrazioni del centenario e per l’allestimento di una mostra itinerante, in Italia e all’estero.

Per seguire “live” le fasi di realizzazione di questo progetto, dallo studio delle fonti alla preparazione dei percorsi, dalla logistica alla bibliografia di riferimento, dagli scatti in anteprima ai classici backstage video, e per una descrizione più analitica di quanto qui riportato, l‘appuntamento è nel blog di Alberto Bregani a partire dal 1° Maggio. Dopo averlo seguito per tutte le Dolomiti di Brenta, ora è la volta di accompagnarlo seppur virtualmente sullo splendido Sentiero della Pace. Non mancate!  – NOTE
: per riferimenti storico bibliografici e informazioni sul Sentiero della Pace si veda http://www.trentinograndeguerra.it/


Con l’occasione desidero ringraziare il Dott. Cesare Cornella, Direttore del Servizio emigrazione e solidarietà internazionale – Ufficio emigrazione della Provincia Autonoma di Trento e la Gent.ma D.ssa Chiara Sangiuseppe del medesimo Ufficio per avermi affidato questo importante progetto; nonchè Egidio Bonapace dell’Accademia della Montagna di Trento, il Dott. Camillo Zadra, Provveditore del Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto e Anna Pisetti dello stesso Museo, per la disponibilità e il grande supporto fornitomi fino ad oggi nella preparazione e nella scelta dei percorsi. Ci attende un lavoro certamente complesso e faticoso, nel fisico e nello spirito; ma sono certo arriveremo a un risultato che potrà essere degno omaggio alla Memoria delle migliaia di persone hanno lasciato la propria vita sul campo, nel corso di quei tragici eventi. – Alberto Bregani 

Non sono presenti commenti